Archivi tag: arte

I giovani e l’arte: 11 opere raccontano

capri”I giovani e l’arte: 11 opere raccontano”. E’ questo il titolo della mostra organizzata dai giovani imprenditori di Confindustria presso la First Gallery di Roma da giovedi’ prossimo al 6 maggio. Alla mostra saranno esposte le opere d’arte di proprieta’ dei giovani imprenditori acquistate dal 1998 ad oggi.

Nel 1998, in occasione dell’annuale convegno nazionale di Capri, l’allora presidente dei giovani imprenditori, Emma Marcegaglia, decise di commissionare un’opera d’arte rappresentativa del tema dibattuto. Nacque cosi’ il connubio tra giovani imprenditori ed arte. Da allora, la tradizione e’ stata portata avanti ininterrottamente dai presidenti che si sono avvicendati e le opere d’arte di Mimmo Paladino, Cristiano Pintaldi, Sandro Chia, Enzo Cucchi, Nicola De Maria, Giovanni Frangi, Velasco, Salvatore Garau, Bernardo Siciliano, Alessandro Busci, Massimiliano Alioto, di proprieta’ del movimento dei giovani imprenditori di Confindustria, sono state utilizzate, nel corso degli anni, come immagini evocative dei temi affrontati negli ultimi 11 convegni di Capri.

Annunci

1 Commento

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura, seminari

Beato Angelico

annunAi Musei Capitolini di Roma il grande protagonista del primo Rinascimento italiano. A conclusione delle celebrazioni per il 550° anniversario della morte di Fra’ Giovanni da Fiesole, meglio noto come Beato Angelico, la capitale, fino al 5 luglio, ospitera’ la piu’ grande mostra mai dedicata all’artista in Italia dopo la monografia a Firenze e in Vaticano del 1955. Per l’esposizione saranno presentate diverse opere mai esposte in passato, dal “Trittico” della Galleria Corsini di Roma alla predella della “Pala di Bosco ai Frati”, resataurati per l’occasione.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, fotografia, mostre, pittura

La donna nell’antichità

2008-08-26_126247898In occasione della festa della donna, si inaugurera’, sabato 7 marzo, presso il Museo Archeologico Nazionale di Firenze, la mostra “La donna nell’Antichita’ dal Tardo Impero ai Longobardi: nuove acquisizioni in Toscana”.
Preceduto da una piccola sezione sull’eta’ romana, con oreficerie, gemme, monete imperiali ed un gruppo di teste e busti, il cuore dell’esposizione e’ costituito da corredi femminili di epoca longobarda rinvenuti recentemente a Fiesole, in piazza Garibaldi. Si segnala fra tutti quello della cosiddetta “Principessa”, con spilloni ed una croce in oro e suppellettile in vetro. Accanto a questa la sepoltura di un guerriero dotato dell’armatura completa. L’esposizione rimarra’ aperta dall’8 marzo all’8 giugno 2009.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre

Giotto simbolo del ‘300

Oltre 160 opere – sculture, codici, oggetti di oreficeria, tavole e affreschi – raccontano, per la prima volta a Roma, Giotto e il Trecento. Una grande esposizione che si apre domani al Vittoriano, per l’occasione allestito come un monastero medievale, che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inaugurato stamani. ”Per me e’ stata un’esperienza entusiasmante – ha detto il curatore, Alessandro Tomei – il presidente e’ stato attento e interessato”.

Sulla locandina ufficiale si trovano tutte le informazioni.

giotto_roma11

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura

La croce di Michelangelo

michelangeloComincia da Trapani il viaggio attraverso l’Italia del ”Crocifisso ritrovato” attribuito al giovane Michelangelo. L’opera, acquistata dal Ministero dei Beni culturali per 3,25 milioni, e’ giunta nella citta’ siciliana,per essere esposta nell’ambito della mostra ‘Fulget Crucis Mysterium’. A Trapani sono stata allestite 2 mostre collaterali sull’iconografia del Cristo in croce nella storia dal medioevo (‘Mysterium Crucis’) e nell’arte contemporanea (‘Across the cross’).

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre

Bertrand Lavier in mostra a Roma

10327_mainimageL’Accademia di Francia a Roma, diretta da Fre’de’ric Mitterrand, dedica una mostra a Bertrand Lavier, a cura di Giorgio Verzotti, con circa quaranta opere, di diverse dimensioni, che documenteranno l’intero percorso creativo dell’artista francese, dai primi lavori datati 1978 all’installazione nei giardini appositamente pensata per la facciata interna di Villa Medici, dove tra l’altro figurera’ anche la Fontaine opera dell’artista, a suo tempo realizzata in occasione della grande collettiva La ville, le jardin, la me’moire. L’esposizione da mercoledi’ 28 gennaio all’8 marzo. Bertrand Lavier e’ riconosciuto, a livello internazionale, come uno degli artisti francesi piu’ significativi degli ultimi decenni, e la sua opera ha lasciato molte tracce anche in Italia, dove ha esposto in numerosi musei pubblici e gallerie private.

Il suo lavoro si puo’ definire di matrice concettuale, dove pero’ l’intento analitico e’ spostato dal linguaggio dell’arte in se’, verso il confronto fra quest’ultimo e il mondo della comunicazione sociale e degli oggetti comuni. Piu’ precisamente, Lavier mette in rilievo i meccanismi di attribuzione di valore invalsi nel mondo dell’arte e li confronta con quelli con cui siamo abituati a valutare, usare e consumare gli oggetti tipici della nostra contemporaneita’, da quelli piu’ banali a quelli piu’ preziosi.

Bertrand Lavier indaga sul confine, a volte molto sottile, che separa questi due universi oggettuali, e pone in primo piano il feticismo che direziona i nostri comportamenti all’interno di essi.Senza dubbio, l’artista si rifa’ al grande precedente di Marcel Duchamp e dei suoi ready-made, oggetti qualsiasi esposti in quanto tali nei luoghi istituzionali dell’arte. Come per Duchamp, il punto di partenza di Lavier e’ un approccio di tipo linguistico, e meta-linguistico.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura

Uno scatto un Diritto… con Amnesty International

amnesty-internationalIl gruppo 261 di Amnesty International (Agro Nocerino-Sarnese) organizza la mostra fotografica intitolata “Uno Scatto un Diritto”.

La mostra si terrà ad Angri, dal 19 al 26 dicembre, presso la “Casa dell’ex-combattente” (di fronte al Castello Doria).

Nell’ambito delle celebrazioni che si stanno svolgendo in tutto il mondo per il sessantesimo anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, è stato allestito un percorso fotografico ad essa dedicato.

Cinque fotografi emergenti interpretano i 30 articoli della Dichiarazione con i loro scatti e attraverso l’arte della fotografia, evidenziandone la forza evocativa ma anche la sua stretta attualità.

Ciascuna fotografia sarà abbinata ad un articolo della Dichiarazione, in un percorso fatto di parole, immagini e musiche.

Durante la mostra fotografica sarà allestito un banchetto con materiale informativo sulle attività di Amnesty International, dove sarà possibile prendere una copia della Dichiarazione e firmare petizioni a favore di vittime di violazioni dei diritti umani.

L’inaugurazione del percorso fotografico, a cui seguirà un piccolo rinfresco, avverrà alle ore 20 del giorno 19 dicembre.
La mostra rimarrà aperta tutte le sere, fino al 26 dicembre(ad eccezione del giorno 25 dicembre)dalle ore 18 alle ore 22.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, fotografia, mostre