Archivi tag: canaletto

Canaletto, Venezia e i suoi splendori a Treviso

Canaletto, Venezia e i suoi splendori a Treviso presso Ca’ dei Carraresi è il titolo della mostra voluta dalla Fondazione Cassamarca con il patrocinio della città di Treviso, della Provincia di Treviso e della Regione Veneto; un evento unico nel suo genere, dedicato al vedutismo Veneziano.

Con Canaletto, Venezia e i suoi splendori a Treviso presso Ca’ dei Carraresi è ripreso il filone delle mostre organizzate dalla Fondazione Cassamarca a Treviso dedicato alla pittura veneta ben rappresentata nelle precedenti esposizioni del 2004 dal titolo Ottocento Veneto. Il trionfo del colore e del 2006 dal titolo Venezia ‘900: da Boccioni a Vedova.
canaletto
Canaletto, Venezia e i suoi splendori non è solo una mostra sul Canaletto a Treviso, ma una raccolta esaustiva sia per importanza che per quantità di quadri realizzati anche da altri pittori settecenteschi come Luca Carlevarijs, Michele Marieschi, Bernardo Bellotto e Francesco Guardi; in tutto si tratta di un centinaio di opere di cui una trentina del Canaletto ed il resto degli altri vedutisti coevi. ca dei carraresi

Tra le numerose opere esposte in occasione della mostra Canaletto Venezia e i suoi splendori a Treviso sono stati fatti arrivare i due quadri di Canaletto: Ingresso solenne del conte di Gergy a Palazzo Ducale dal Hermitage di San Pietroburgo ed Il ritorno del Bucintoro del Museo di Mosca Puskin.

A questi si aggiungono altri capolavori esposti sempre alla mostra Canaletto Venezia e i suoi splendori a Treviso come quelli provenienti dalla Gemäldegalerie di Berlino, dal National Trust inglese, dall’Ashmolean Museum di Oxford, dalla National Gallery di Londra e da molti altri enti esteri.

La mostra sul Canaletto a Treviso apre il 23 Ottobre 2008 per poi chiudere il 5 Aprile 2009.

INFORMAZIONI

ORARI

– Martedì, mercoledì e giovedì: dalle 9:00 alle 19:00;
– Venerdì, sabato e domenica: dalle 9:00 alle 20:00;
– Lunedì: chiuso; tranne Lun. 8 Dicembre 2008

– Chiusure straordinarie: 24, 25 e 31 Dicembre 2008 e 1 Gennaio 2009
La vendita dei biglietti sarà sospesa un’ora prima della chiusura.
Info mostra sulla Cina a Ca dei Carraresi a Treviso: Tel. 0422 513150

3 commenti

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura

Palladio 500 anni. La grande mostra

Vicenza, Palazzo Barbaran da Porto
20 Settembre 2008 – 6 Gennaio 2009

La mostra Palladio 500 anni è la storia di una vita straordinaria e il tentativo di raccontare un mistero: come è stato possibile che il figlio di un mugnaio sia diventato il più famoso architetto degli ultimi cinque secoli?
Il racconto è fatto attraverso “fotogrammi” unici, ritrovati in oltre ottanta musei e biblioteche di tutta Europa in cinque anni di ricerche da parte di una equipe internazionale di studiosi provenienti dall’Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Spagna, e Stati Uniti d’America.

.

canaletto_capriccio_palladiano.
Innanzitutto 78 disegni autografi di Palladio, molti dei quali ritornano in Italia dopo la vendita da parte di Vincenzo Scamozzi all’architetto inglese Inigo Jones nel 1614. Consentiranno di cogliere Palladio al lavoro, mentre concepisce i suoi capolavori, presentando anche il Palladio dimenticato, vale a dire quei progetti mai realizzati, o per ragioni finanziarie oppure perché troppo avanzati per il suo tempo: il ponte di Rialto di Venezia, ville grandi come templi antichi, il progetto per un nuovo Palazzo Ducale distrutto dall’incendio del 1577. Per consentire al pubblico di non addetti ai lavori di comprendere e apprezzare la portata spesso rivoluzionaria di questi disegni, gli esperti hanno curato la realizzazione di oltre trenta modelli tridimensionali che chiariscono lo sviluppo spaziale dei disegni tracciati nei fogli di carta.

.
Oltre 40 dipinti vi consentiranno di guardare in faccia gli amici di Palladio, ritratti da grandi pittori come Veronese, Tiziano o Tintoretto, ma anche i suoi nemici, come Jacopo Sansovino, di cui Palladio insidia il primato come leader dell’architettura a Venezia. Splendide vedute di Canaletto e Zuccarelli mostreranno gli edifici di Palladio realizzati per i palladianisti inglesi del Settecento, una vera e propria “mostra palladiana” concepita duecento anni fa. Sculture e bronzetti presenteranno per la prima volta il lavoro di artisti come Vincenzo Grandi e Valerio Belli fondamentali per la formazione del giovane Palladio.

.

INFORMAZIONI:

Indirizzo: Contrà Porti, 11
Orario: da domenica a giovedì, dalle 9.30 alle 19; venerdì, sabato e festività, dalle 9.30 alle 21.
Prenotazione: obbligatoria per gruppi e scuole e per visite guidate. Per informazioni: tel. 199 199 11; servizi@civita.it;

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura

Il ‘700 veneziano in mostra a Milano

MILANO. Dal 3 ottobre 2008 al 11 gennaio 2009, la mostra Da Canaletto a Tiepolo rappresenta un’occasione unica per ammirare una delle collezioni private più importanti in Italia: la Collezione Terruzzi. L’esposizione focalizza la selezione di opere sulla pittura veneziana del Settecento. Tra i lavori in mostra spiccano cinque Canaletto e due sale dedicate ai Tiepolo. Il nucleo pittorico si integra con una delle più consistenti raccolte di mobili settecenteschi; porcellane, argenti ed arazzi completano l’insieme della collezione.

.
canaletto460
Il percorso della mostra è suddiviso in due sezioni: Pittura di paesaggio e di veduta (con opere di Canaletto, Marco Ricci, Johann Richter, Giuseppe Zais e Francesco Guardi, tra gli altri) e Pittura di figura (con opere di Tiepolo, Sebastiano Ricci, Gian Antonio Longhi e Pietro Guardi).
.
La mostra “Da Canaletto a Tiepolo” al Palazzo Reale di Milano presenta dipinti di molti altri grandi pittori, Abbiati, Amigoni, Bambini, Bellotto, Canal, Carlevarijs, Cimaroli, De Chirico, Fontebasso, Gibertoni, Guardi, Guttuso, Joli, Longhi, Marieschi, Panini, Piranesi, Ricci, Richter, Severini, Tiepolo, Van Lint, Van Soest, Van Wittel, Zais, Zuccarelli.
.
.
INFORMAZIONI:


presso: PALAZZO REALE, Piazza Del Duomo, 12
orari: lunedì 14.30–19.30; da martedì a domenica 9.30-19.30; giovedì 9.30–22.30.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

www.comune.milano.it

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura