Archivi tag: cinema

‘I Macchiaioli e la fotografia’

image_1203108932_352Ai Macchiaioli e la fotografia e’ dedicata la mostra ospitata nelle sale del Museo Nazionale Alinari della Fotografia di Firenze, ultimo di una serie di eventi che l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, con il concorso del Polo museale fiorentino e di alcune altre istituzioni, ha promosso e prodotto nel 2008 per celebrare l’arte di Giovanni Fattori nel centenario della morte.

Un viaggio alle origini del rapporto fra artista e macchina, tra antico pennello e nuovo strumento di rappresentazione della realta’. A questo tema, che sintetizza lo spirito di un’epoca di frontiera e che percorre tutta la pittura figurativa dell’Ottocento. La rassegna, che restera’ aperta fino al 15 febbraio 2009, ricostruisce per la prima volta i passaggi di quello che fu, a suo modo, un amore a prima vista e che svela non pochi segreti della visione del mondo macchiaiola. Curata da Monica Maffioli con Silvio Balloni e Nadia Marchioni, l’esposizione nasce dalla collaborazione tra Ente Cassa, Fondazione Alinari (editore del catalogo) e Biblioteca Marucelliana di Firenze, con allestimento grafico di Stefano Rovai.

Si tratta di una selezione particolarmente significativa di circa 200 opere tra fotografie (numerosi gli inediti), dipinti (di Fattori, Signorini, Boldini, Banti. Gioli, Cabianca) e raffronti iconografici. Opere disposte secondo un racconto in cinque capitoli: Roma e la formazione di un codice visivo comune: i modelli fotografici per gli artisti; Firenze e la cultura visiva dei Macchiaioli: modelli, luoghi e personaggi; Banti, Cabianca, Signorini e la fotografia; un fotografo per i Macchiaioli e La Marsiliana, luogo d’incontro tra pittura e fotografia. Nella mostra diventano evidenti, non senza sorprese, le connessioni tra i due diversi modi di riprodurre la realta’. La fotografia fa propri i canoni estetici e le regole della pittura contribuendo cosi’ a trasformare le prospettive e le ricerche artistiche, in particolare dei Macchiaioli. Non pochi utilizzarono le fotografie come strumenti di lavoro, alcuni vollero essere essi stessi fotografi.
Fino al 15 febbraio 2009 al museo nazionale Alinari della fotografia

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, fotografia, mostre, pittura

Baricco e la sua “Lezione 21”

rendercmsfieldjsp
Come nacque la Nona sinfonia, e cosa successe la sera che per la prima volta Beethoven la presentò al pubblico viennese? Lo racconta il geniale professor Mondrian Kilroy, in una lezione indimenticabile che diventa viaggio fantastico nel passato e riflessione sapiente sulla vecchiaia, sull’amore e sulla bellezza.
Beethoven si vede di schiena per 4 secondi e basta; altri film hanno raccontato vita, nipoti e sordità. Il resto è transfert. L’autore usa un suo personaggio, l’inglese professor Kilroy, e ne ricostruisce la «lezione 21», quella in cui distruggeva regolarmente il capolavoro sinfonico di Ludwig van, andato in scena a Vienna venerdì 7 maggio 1824.
Per paradosso, certo.
Perché il regista odia gli imperativi categorici, le direzioni uniche. «Come molti monumenti della cultura, Proust o il Partenone, la Nona ha sedimentato col pubblico un rapporto ufficiale, uno sguardo frontale. Io la voglio guardare di lato, spiare le debolezze nascoste, scoprirne nuova bellezza: quando la compose, Beethoven era un pistolero stanco che tornava per la sfida finale e non si sa ancora bene come fu accolta».
Per chi ama Baricco, il suo raffinato humor e le sue articolate fiabe intellettuali o semplicemente per chi vuole scoprire i segreti che si celano dietro la composizione della Nona Sinfonia di Beethoven.

Lascia un commento

Archiviato in arte, Digressioni..., recensioni