Archivi tag: roma

Beato Angelico

annunAi Musei Capitolini di Roma il grande protagonista del primo Rinascimento italiano. A conclusione delle celebrazioni per il 550° anniversario della morte di Fra’ Giovanni da Fiesole, meglio noto come Beato Angelico, la capitale, fino al 5 luglio, ospitera’ la piu’ grande mostra mai dedicata all’artista in Italia dopo la monografia a Firenze e in Vaticano del 1955. Per l’esposizione saranno presentate diverse opere mai esposte in passato, dal “Trittico” della Galleria Corsini di Roma alla predella della “Pala di Bosco ai Frati”, resataurati per l’occasione.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, fotografia, mostre, pittura

La donna nell’antichità

2008-08-26_126247898In occasione della festa della donna, si inaugurera’, sabato 7 marzo, presso il Museo Archeologico Nazionale di Firenze, la mostra “La donna nell’Antichita’ dal Tardo Impero ai Longobardi: nuove acquisizioni in Toscana”.
Preceduto da una piccola sezione sull’eta’ romana, con oreficerie, gemme, monete imperiali ed un gruppo di teste e busti, il cuore dell’esposizione e’ costituito da corredi femminili di epoca longobarda rinvenuti recentemente a Fiesole, in piazza Garibaldi. Si segnala fra tutti quello della cosiddetta “Principessa”, con spilloni ed una croce in oro e suppellettile in vetro. Accanto a questa la sepoltura di un guerriero dotato dell’armatura completa. L’esposizione rimarra’ aperta dall’8 marzo all’8 giugno 2009.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre

Giotto simbolo del ‘300

Oltre 160 opere – sculture, codici, oggetti di oreficeria, tavole e affreschi – raccontano, per la prima volta a Roma, Giotto e il Trecento. Una grande esposizione che si apre domani al Vittoriano, per l’occasione allestito come un monastero medievale, che il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha inaugurato stamani. ”Per me e’ stata un’esperienza entusiasmante – ha detto il curatore, Alessandro Tomei – il presidente e’ stato attento e interessato”.

Sulla locandina ufficiale si trovano tutte le informazioni.

giotto_roma11

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura

Bertrand Lavier in mostra a Roma

10327_mainimageL’Accademia di Francia a Roma, diretta da Fre’de’ric Mitterrand, dedica una mostra a Bertrand Lavier, a cura di Giorgio Verzotti, con circa quaranta opere, di diverse dimensioni, che documenteranno l’intero percorso creativo dell’artista francese, dai primi lavori datati 1978 all’installazione nei giardini appositamente pensata per la facciata interna di Villa Medici, dove tra l’altro figurera’ anche la Fontaine opera dell’artista, a suo tempo realizzata in occasione della grande collettiva La ville, le jardin, la me’moire. L’esposizione da mercoledi’ 28 gennaio all’8 marzo. Bertrand Lavier e’ riconosciuto, a livello internazionale, come uno degli artisti francesi piu’ significativi degli ultimi decenni, e la sua opera ha lasciato molte tracce anche in Italia, dove ha esposto in numerosi musei pubblici e gallerie private.

Il suo lavoro si puo’ definire di matrice concettuale, dove pero’ l’intento analitico e’ spostato dal linguaggio dell’arte in se’, verso il confronto fra quest’ultimo e il mondo della comunicazione sociale e degli oggetti comuni. Piu’ precisamente, Lavier mette in rilievo i meccanismi di attribuzione di valore invalsi nel mondo dell’arte e li confronta con quelli con cui siamo abituati a valutare, usare e consumare gli oggetti tipici della nostra contemporaneita’, da quelli piu’ banali a quelli piu’ preziosi.

Bertrand Lavier indaga sul confine, a volte molto sottile, che separa questi due universi oggettuali, e pone in primo piano il feticismo che direziona i nostri comportamenti all’interno di essi.Senza dubbio, l’artista si rifa’ al grande precedente di Marcel Duchamp e dei suoi ready-made, oggetti qualsiasi esposti in quanto tali nei luoghi istituzionali dell’arte. Come per Duchamp, il punto di partenza di Lavier e’ un approccio di tipo linguistico, e meta-linguistico.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, mostre, pittura

Quindici fotografi per Anna Magnani

Sessanta scatti rendono omaggio ad Anna Magnani in occasione del centenario della nascita della grande attrice. La mostra fotografica ad ingresso gratuito – organizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia e allestita a Palazzo Valentini a Roma – espone fino al 18 gennaio le foto della Magnani ritratta sul set da quindici fotografi di scena.

anna-magnani_chronica“Sono felice e orgoglioso – ha detto oggi il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti – che la Provincia ospiti questa mostra. E’ un contributo per ricordare un personaggio unico nella storia del cinema. La sua straordinaria gestualità emerge anche nelle fotografie”.

L’attrice compare nelle foto con i più grandi registi che l’hanno diretta, come Fellini, Pasolini, Rossellini, Visconti. “La Magnani è al centro – ha proseguito Zingaretti – ma accanto a lei c’è anche la storia della cultura cinematografica”.

La mostra è nata in modo casuale. “In un convegno – ha raccontato il direttore generale del Centro Sperimentale di Cinematografia Marcello Foti – deluso per non esser riuscito ad allestire la mostra durante la Festa del Cinema, ho detto che secondo me Roma non facesse molto per rappresentare la Magnani. Zingaretti ha accolto il mio accorato lamento. Collaborando, le istituzioni sono in grado di rendere un ottimo servizio ai cittadini”.

Un’esposizione allestita in un tempo breve. “In meno di un mese – ha spiegato il Conservatore della Cineteca Nazionale Sergio Toffetti – abbiamo realizzato la mostra. Per fortuna la Cineteca Nazionale ha un archivio ricchissimo. Abbiamo scelto la via dei fotografi di scena che hanno lavorato sul set dell’attrice: è un modo per valorizzare anche il contorno di professioni che, come la Magnani, hanno fatto di Roma una città importante nel campo del cinema”.

La mostra verrà proposta successivamente in almeno due comuni della provincia di Roma per dare la possibilità anche a chi è lontano dalla città di avvicinarsi alla cultura.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, fotografia, mostre

Spot ufficiale per la mostra del momento

Lo spot ufficiale della mostra del momento…

Lascia un commento

Archiviato in arte, Digressioni..., eventi, mostre

Visioni del Grand Tour dall’Ermitage

Una selezione di cinquanta opere, dal XVII al XIX secolo, che documentano il fascino dell’Italia e il richiamo del Grand Tour nelle sue principali citta’ d’arte sui viaggiatori russi dell’epoca imperiale. Ecco cio’ che propone la mostra ”Visioni del Grand Tour dall’Ermitage (1640-1880). Paesaggi e gente d’Italia nelle collezioni russe” che, dal 19 novembre al 22 febbraio 2009, sara’ ospitata nei Musei di San Salvatore in Lauro a Roma. La maggior parte delle opere viene esposta per la prima volta in Italia in questa occasione.
ermitage
Le opere dell’Ermitage esposte a Roma permettono di cogliere quali visioni i viaggiatori russi riportavano in patria al termine del loro giro in Italia: dalle opere dei pittori olandesi del Seicento al Romanticismo. Oltre ad importanti testimonianze della pittura olandese del XVII secolo, con opere di Cornelis De Wael, Jan Miel, Nicolaes Berchem, Hendrik Frans Van Lint, Johannes Lingelbach, Jan Frans Van Bloemen, in mostra vi sono quadri dei piu’ grandi paesaggisti dei secoli XVII e XVIII, quali Claude Lorrain, Giovanni Paolo Panini, Hubert Robert, Claude Joseph Vernet, Jacob Phillip Hackert e Gaspard Dughet. Consistente e’ la presenza di capolavori di artisti cruciali nell’Italia del Settecento come Alessandro Magnasco, Domenico Brandi, Francesco Zuccarelli, Carlo Bonavia, Gaspare Traversi e Antonio Cioci.Numerose sono anche le opere di artisti del XIX secolo, fra cui Joseph Severn, Angelo Inganni, Giacinto Gigante e Giulio Carlini.

Una sezione della mostra e’ dedicata alla fotografia contemporanea: le foto di Enrica Scalfari di alcune delle vedute dei quadri esposti ci invitano ad un confronto fra gli stessi luoghi ritratti nel passato e nel presente, per vedere quanto il loro fascino resti immutato nel tempo. La mostra sara’ inaugurata dal sottosegretario del ministero per i Beni Culturali, Francesco Giro e dal direttore del Museo dell’Ermitage, M. B. Piotrovskij ,il 18 novembre alle ore 18.30 a Roma presso i Musei di San Salvatore in Lauro. La presentazione avra’ luogo, invece, il 18 novembre 2008, alle ore 12 presso il Ministero per i Beni Culturali.

Lascia un commento

Archiviato in arte, eventi, fotografia, mostre, pittura